ISO 16028: lo standard internazionale degli innesti Faccia Piana

L’ISO è un’organizzazione non governativa internazionale dedicata alla definizione di standard che supportano l’innovazione e forniscono soluzioni per sfide globali.

Sono 164 gli enti nazionali membri di ISO, tra cui l’italiana UNI che sviluppa, pubblica e promuove specifiche che migliorano l’efficienza dei sistemi socioeconomici sostenendo la concorrenza, la tutela dei consumatori e dell’ambiente, e la qualità di prodotti, servizi, processi e professionisti.

Ma cosa sono gli standard internazionali e perché sono così importanti?

Gli standard internazionali individuano le specifiche per prodotti, servizi e sistemi, al fine di garantire la loro qualità, sicurezza ed efficienza.

In questo modo gli scambi tra Paesi sono più facili, perché la standardizzazione trascende le singole normative nazionali e quindi garantisce che l’acquisto abbia caratteristiche riconosciute e validate in tutto il mondo.

Dal 1947, ISO ha pubblicato 22.813 standard internazionali che abbracciano tutti i settori: sono sviluppati da comitati tecnici e adottati dopo un rigoroso processo di valutazione e di approvazione, che generalmente richiede 3 anni.

Gli standard internazionali sono la cristallizzazione dell’esperienza e della conoscenza dei massimi esperti mondiali nei rispettivi settori: in questo modo nascono soluzioni che possono migliorare la sicurezza, l’affidabilità e la qualità di tutte quelle attività che vengono svolte ogni giorno in ogni parte del mondo.

Gli standard internazionali ISO sono degli strumenti strategici per i business, che riducono i costi minimizzando sprechi ed errori e che aumentano la produttività.

Sono quattro i principi fondamentali per la definizione degli standard internazionali ISO:

  1. Devono rispondere a un bisogno di mercato, spesso comunicato dalle imprese stesse;
  2. Devono essere curati sotto tutti gli aspetti da esperti, riconosciuti a livello mondiale;
  3. Devono essere sviluppati con un processo che coinvolge più stakeholders, non solo figure tecniche del settore, ma anche associazioni dei consumatori, ONG, accademie e governi;
  4. Devono mettere d’accordo tutti gli attori coinvolti, venendo approvati solo con il loro consenso totale.

L’ISO 16028 si riferisce agli innesti rapidi facce piane e nello specifico definisce le dimensioni delle parti di accoppiamento/disaccoppiamento e i livelli di performance richiesti per operare in circuiti fluidodinamici con pressioni nominali da 200 bar a 315 bar.

Questo standard internazionale è stato sviluppato prendendo come riferimento le dimensioni degli innesti rapidi a faccia piana progettati da Stucchi.

Grazie a 60 anni di esperienza nel settore, Stucchi ha saputo individuare i bisogni del mercato e fornire la soluzione più ottimale per soddisfarli.

Rapidità e sicurezza nell’accoppiamento/disaccoppiamento, protezione dalle contaminazioni e resistenza nel tempo e in differenti condizioni d’uso: grazie a queste caratteristiche, gli innesti rapidi di Stucchi hanno saputo dimostrarsi all’altezza di uno standard internazionale.

Oggi sono il modello di riferimento in tutto il mondo per i circuiti oleodinamici nel movimento terra, nell’oil&gas, nell’industria, nell’agricoltura e nei trasporti.

Per migliorare la tua produttività, scegli il meglio, scegli l’ISO 16028, scegli Stucchi: scopri di più contattandoci.

Contattaci
Stai guardando il nostro sito con Internet Explorer 11. Per un'esperienza di migliore qualità, ti consigliamo di aggiornare il tuo browser.
Scarica un browser.